Categorie
Siti web

I migliori sistemi di pagamento per e-commerce: come scegliere quello giusto?

La digitalizzazione dei processi è ormai diventata una tendenza consolidata per le aziende di tutte le dimensioni, per cui è diventato ormai imprescindibile essere presenti online al fine di intercettare al meglio i bisogni della propria clientela: ecco che continua a crescere esponenzialmente il numero di aziende fisiche che decidono di iniziare a vendere online i propri prodotti, integrando la propria strategia di business con la realizzazione di un sito e-commerce.

Per trasformare i lead in conversioni è necessario ottimizzare il processo d’acquisto dei propri clienti, agevolando il loro percorso di navigazione. Uno dei principali pain point che si possono verificare durante il customer journey è costituito dalla fase di pagamento: per attivare una conversione è molto importante rendere questa fase più indolore possibile. A tale fine, scegliere il giusto sistema di pagamento per e-commerce diventa una delle decisioni più importanti da prendere in ottica strategica.

Una volta ultimata la realizzazione del sito, dopo aver preso coscienza di tutte le pratiche migliori per costruire una strategia di successo per il proprio e-commerce, arriva il momento di prendere un’altra decisione cruciale: come scegliere il giusto sistema di pagamento? Se stai cercando informazioni utili per scegliere il miglior sistema di pagamento per il tuo e-commerce, potrebbe interessarti leggere questo articolo. Al suo interno troverai i seguenti argomenti:1. Sistemi di pagamento a rate per e-commerce: tutti i vantaggi.

  1. Sistemi di pagamento a rate per e-commerce: tutti i vantaggi.
  2. I migliori sistemi di pagamento a rate per e-commerc: Scalapay, Klarna e Soisy.

Un sistema di pagamento (o gateway) è un intermediario che gestisce le transazioni economiche tra il tuo e-commerce e i clienti che decidono di acquistare online i tuoi prodotti, controllando i dati relativi alla transazione e processando il pagamento verso gli enti bancari di riferimento. Apparentemente può sembrare che una scelta valga l’altra, ma non è così: un sistema di pagamento, oltre ad assicurarsi della correttezza dei dati inseriti dal cliente per autorizzare il pagamento, è un canale elettronico che deve assicurare la sicurezza delle transazioni criptando i dati sensibili durante la loro trasmissione. Esso deve quindi tutelare sia il venditore, da eventuali pagamenti scoperti, che l’acquirente, proteggendo i suoi dati sensibili. I sistemi di pagamento utilizzati per i siti e-commerce si dividono in gateway diretti, che gestiscono l’elaborazione del pagamento direttamente sul sito, e gateway con redirect, in cui un cliente viene indirizzato su una pagina esterna di un altro sito per effettuare il pagamento. La seconda soluzione è utile perché evita al proprietario dell’e-commerce la preoccupazione di rafforzare la sicurezza del sito, in quanto l’hackeraggio potrebbe causare il furto di dati personali e carte di credito dei clienti.

Tra i migliori sistemi di pagamento per e-commerce figura PayPal Pro, gateway diretto che non può elaborare pagamenti ricorrenti come gli abbonamenti e prevede un costo di €20/mese più una commissione ad ogni transazione pari al 3,4% e una fee che varia in funzione della moneta (€0,35 nel caso dell’euro). Se si vuole offrire ai propri clienti la possibilità di sottoscrivere un abbonamento, la soluzione giusta potrebbe essere Baintree: un’azienda di proprietà proprio di PayPal che prevede solo una commissione del 2,9% ad ogni transazione in aggiunta a una fee di circa €0,30, senza costi fissi mensili.  Un altro gateway da menzionare è Stripe, che presenta gli stessi costi di Baintree e consente di gestire pagamenti ricorrenti ed elaborare automaticamente i rimborsi: questa piattaforma offre anche un software apposito per prevenire le frodi, riducendole addirittura del 98%. Un’altra soluzione molto diffusa tra gli e-commerce è Authorize.net CIM: questo sistema di pagamento permette di gestire abbonamenti, rimborsi e preordini. Le commissioni per ogni transazione sono le medesime di Baintree e Stripe, con l’aggiunta di un canone di abbonamento mensile pari a circa €22 e di una fee di setup pari a €44. Famosissimo tra i sistemi di pagamento per negozi online è, infine, Satispay: a differenza delle precedenti, questo provider offre la possibilità di massimizzare la visibilità e fidelizzare la clientela attraverso campagne di cashback personalizzate che consentono di creare promozioni ad hoc.

La scelta del sistema di pagamento per il proprio e-commerce è a tutti gli effetti una scelta strategica, ancora di più se si pensa che alcuni gateway consentono di rateizzare i pagamenti a beneficio degli acquirenti minimizzando eventuali problemi correlati alla disponibilità di spesa.

Sistemi di pagamento a rate per e-commerce: tutti i vantaggi. 

Stanno crescendo esponenzialmente le aziende che decidono di implementare un sistema di pagamento a rate per il proprio e-commerce, grazie ai loro innumerevoli vantaggi. Innanzitutto, un sistema di pagamento a rate consente di aumentare il potere d’acquisto della clientela, consentendo perciò alle aziende di allargare le dimensioni del proprio target: dilazionando il pagamento di una determinata somma di denaro in più transazioni, aumenta considerevolmente il numero di individui in grado di permetterselo.  In secondo luogo, la rateizzazione di un pagamento rappresenta un incentivo per aumentare il valore dello scontrino medio: il cliente, infatti, può approfittare di una vantaggiosa occasione per acquistare più prodotti ad un prezzo complessivo più alto, senza alcuna ripercussione sul suo money management mensile. Oltre al valore dello scontrino medio, ad aumentare è anche il tasso di conversione: più alto è il valore dei prodotti che il cliente ha aggiunto al suo carrello, più egli sarà spinto a concludere velocemente l’acquisto davanti alla possibilità di pagare il tutto comodamente un po’ alla volta. 

I sistemi di pagamento a rate per e-commerce rappresentano quindi un punto di vantaggio nei confronti dei competitor, inducendo i clienti a preferire il proprio brand rispetto a uno rivale a parità di condizioni economiche, e un motivo valido per scegliere di acquistare online: difficilmente, infatti, le stesse condizioni d’acquisto possono essere offerte anche in un negozio fisico per tutti i costi fissi correlati.  Scegliere un sistema di pagamento a rate per il proprio e-commerce significa quindi consentire alla propria clientela di affrontare un acquisto con più serenità, senza per questo rinunciare a ricevere subito tutto l’ammontare della transazione: sono infatti le società di credito ad assumersi l’intero rischio connesso al mancato pagamento.

I migliori sistemi di pagamento a rate per e-commerce: Scalapay, Klarna e Soisy. 

Un’azienda che decide di iniziare a vendere online i suoi prodotti attraverso l’implementazione di un sito e-commerce, ha la possibilità di scegliere tra innumerevoli sistemi di pagamento a rate. Tra i più famosi troviamo sicuramente Scalapay, start-up fondata nel 2019 a Milano che consente di dilazionare un pagamento in tre rate programmate senza interessi: la prima al momento dell’acquisto, la seconda a distanza di 30 giorni e l’ultima a distanza di 60. I dati connessi alla scelta di questo provider, il cui costo medio si aggira intorno al 4,2% dell’ammontare complessivo della transazione, parlando di un aumento del 48% del valore del carrello medio e dell’11% del tasso di conversione all’acquisto. 

Analoga è la soluzione offerta da Klarna, società bancaria svedese nata nel 2005, che oltre alla dilazione del pagamento (secondo le stesse modalità del provider precedente) offre in aggiunta la possibilità di provare il prodotto per 30 giorni prima di completarne l’acquisto. I dati forniti dal provider indicano un aumento del valore del carrello medio del 55% conseguente alla possibilità di rateizzare la transazione e un aumento del tasso di conversione addirittura del 44%. Questo provider non prevede costi aggiuntivi ad eccezione dei casi in cui si verifica un ritardo nei pagamenti: Klarna applica in questo caso delle commissioni che possono ammontare a 3€ (nel caso in cui la rata sia inferiore a 100€), 5€ (se la rata è compresa tra 100€ e 199,99€) o 8€ (per rate superiori ai 200€).

Un’altra ottima soluzione è rappresentata poi da Soisy, istituto autorizzato e vigilato da Banca d’Italia, che si differenzia per essere un vero e proprio sistema di finanziamento online: rispetto ai competitor offre infatti la possibilità di dilazionare un pagamento, dal valore compreso tra 100€ e 15.000€, fino a 60 rate con possibilità di scegliere tra tasso standard e tasso zero. La particolarità di questo provider è la provenienza dei fondi, che arrivano da investitori privati: essi, infatti, aderiscono al servizio prestando i loro soldi in cambio di un rendimento lordo del 4-8%. Le commissioni variano, in questo caso, tra l’1% e il 4,6% in funzione del valore del “prestito” richiesto agli investitori e del rating di ciascun cliente (calcolato in base a variabili quali il merito creditizio e il tempo di solvenza del prestito).

Se vuoi iniziare a vendere online i tuoi prodotti e hai bisogno di aiuto per realizzare e gestire il tuo sito e-commerce, massimizzandone le prestazioni, o vuoi essere sicuro di scegliere il miglior sistema di pagamento a rate, sei nel posto giusto: visita il nostro sito e contattaci!

Get in touch

Se hai bisogno di ulteriori informazioni, contattaci direttamente tramite il form a lato o vieni a trovarci!